Sinergia e diversificazione
Data di aggiornamento: 31/01/2019
La performance in Gennaio è stata di +6,14%.  Alla fine dell’anno scorso abbiamo notato il pessimismo estremo che riguardava i mercati africani insieme alle valutazioni estremamente interessanti  e abbiamo deciso che fosse un buon momento per aumentare l’esposizione del fondo.  Abbiamo aggiunto alle nostre posizioni preferite sia su azionario sia su obbligazionario africano e abbiamo inoltre ridotto sostanzialmente la parte corta del portafoglio.  Ciò ha funzionato molto bene.  I lunghi si sono apprezzati di circa il 6.48% e i corti hanno sottratto solo 32bps. Nella parte lunga il maggior contributore nel corso del mese sono stati i governativi sudafricani e i titoli azionari immobiliari sudafricani. Entrambe le posizioni hanno beneficiato dal rafforzamento del rand.  Naspers in Sud Africa è stato inoltre un top performer. Nonostante il forte rally di mercato, abbiamo registrato una performance relativamente buona sulla parte corta del portafoglio. I retailers sudafricani Massmart, Truworths e Shoprite hanno tutti riportato utili molto deludenti e sono scesi nel corso del mese.
Febbraio sarà un mese molto importante per la Nigeria. Il 16 Febbraio Atiku Abubakar si scontrerà con il presidente Buhari nelle elezioni nazionali. Le aspettativa sono basse e perciò i titoli nigeriani hanno generalmente underperformato gli altri mercati africani.  Atiku Abubakar ha una agenda molto fitta di riforme per i settori infrastrutture e energia. Queste riforme sono molto importanti e se vince ci sarà probabilmente un aggressivo movimento al rialzo per il mercato locale e le nostre posizioni sulle banche ne beneficeranno.  Se vince Buhari ci potrebbe comunque essere una reazione positiva al rialzo anche solo per aver superato il momento di incertezza legato alle elezioni.  I titoli nigeriani rappresentano il 9% del fondo. 
La nostra visione sul ciclo delle commodity rimane positiva ed è incoraggiante vedere il prezzo del ferro tornare a $80/ton dopo una piccola distruzione dell’offerta in Brasile.  La visione di mercato, con la quale noi non siamo d’accordo, è sempre stata che il prezzo dovesse stare sotto una media di $65.  Gli investitori non apprezzano la domanda globale persistente per le commodity e la loro offerta limitata.  Questo è qualcosa di cui abbiamo discusso per almeno due anni. La nostra aspettativa è che altre commodity come il nichel, il rame e il petrolio continueranno a salire per il resto del 2019.  Il fondo è posizionato su società leader nei settori energetico e minerario con operatività in Africa. Questi titoli hanno performato bene ytd, e ci aspettiamo che questa performance continui.
Infine, in Sud Africa il presidente Ramaphosa continua a lavorare duramente per migliorare l’economia. Sta rimuovendo i rappresentanti corrotti del governo e affrontando la cattiva gestione della azienda di energia elettrica Eskom, e South African Airways.  Le riforme richiedono tempo, i lavori sono lenti, ma il Sud Africa è sul giusto percorso come segnalato dalla stabilizzazione della valuta. La chiave è continuare a spingere le riforme anche quando è difficile per arrivare a vedere i risultati. L’Egitto sta riformando dal 2016.  È stato molto difficile, in particolare l’anno scorso, visto che molti stavano perdendo la pazienza, ma ora nel 2019 le cose stanno effettivamente migliorando. La valuta è stabile e sta iniziando a migliorare. Il turismo , il canale di Suez, l’offerta di elettricità e la produzione di gas stanno facendo molto bene. Gli egiziani hanno fatto un lavoro duro ma stanno ora beneficiando dei vantaggi.