Sinergia e diversificazione
Data di aggiornamento: 31/01/2018
HI Core UCITS Fund ha registrato nel mese di gennaio una performance pari a +1,18%.
 
Il principale contributo positivo di gennaio è venuto dalla strategia long/short equity, che ha apportato +47bps alla performance mensile del prodotto. Nel mese la quasi totalità dei fondi presenti in portafoglio ha generato un risultato positivo, nonostante il mantenimento di un’esposizione netta al mercato nel complesso relativamente conservativa. La migliore performance è stata registrata dal nostro gestore specializzato sui mercati africani, che ha beneficiato principalmente di alcune specifiche posizioni in banche nigeriane e nel settore minerario e di una buona generazione di alpha nel portafoglio corto. Risultato molto positivo anche per il fondo europeo che combina l’analisi fondamentale con l’identificazione di specifici catalyst, favorito in gennaio dall’esposizione rialzista ai finanziari e a titoli nel settore dei consumi ciclici. L’unica performance negativa degna di nota è venuta dal fondo globale che opera con approccio value e contrarian, penalizzato nuovamente dall’esposizione ribassista sul mercato americano, in particolare sui settori ciclici.
Il secondo miglior contributo è dipeso dalla strategia macro (+29bps). Il fondo specializzato sulle curve dei tassi e sulle valute a livello globale ha tratto vantaggio dall’irripidimento e innalzamento delle curve nei Paesi Sviluppati e dal recupero delle valute scandinave rispetto all’euro, dopo un quarto trimestre 2018 piuttosto complesso. Buon risultato nel mese anche per il gestore specializzato sulle risorse naturali grazie al posizionamento rialzista sul settore petrolifero.
I fondi event driven hanno apportato complessivamente 24bps. In un contesto operativo favorevole per la strategia, grazie ad un buon numero di operazioni di finanza straordinaria nei Paesi sviluppati, tutti i fondi in portafoglio hanno registrato risultati positivi. Il miglior contributo è venuto nuovamente dal fondo specializzato sui mercati asiatici, che ha beneficiato in particolare dall’allocazione a special situations in Giappone.
Contributo positivo nel mese anche dalle strategie relative value. Il fondo che opera con mandato ribassista sui mercati del reddito fisso ha potuto operare in uno scenario particolarmente favorevole per la strategia, grazie al deciso movimento al rialzo delle curve dei tassi nei Paesi Sviluppati.
La componente tattica ha apportato ulteriori 24bps per effetto principalmente del posizionamento corto sul comparto dei governativi.